sabato 10 gennaio 2009

Colori e musica.


Nel pieno della mia adolescenza con la mia banda di amiche, andammo al carnevale di Venezia.
Eravamo e siamo ancora oggi (seppur non ci vediamo quasi mai) un gruppo molto affiatato.
In quell'occasione cominciammo, in treno, a fare il giochino del "preferisci questo o quello?".


I soggetti in questione erano i più disparati. Si passava da cose terra-terra del tipo canottiera o maglia della salute a cose un po' più di livello...


A distanza di tanti anni (una ventina circa) una domanda di quel giorno non ha mai trovato risposta.
Vedendo tutti quei colori in piazza S.Marco chiesi loro: preferireste un mondo senza suoni e musica o un mondo senza sfumature e colori?
Ancora oggi io non ho la risposta...


Per "i colori" di questo post, andate qui.

15 commenti:

  1. è vero...mi sono soffermata a pensare rileggendo la domanda posta e sono giunta alla conclusione che la risposta non c'è...come scegliere fra due sensi? la bellezza si percepisce sempre con tutti i sensi possibilmente...!!
    un bacio grande
    roberta

    RispondiElimina
  2. Mi associo a Roberta...
    Le emozioni provocate da ogni singolo senso, non possono essere assolutamente sostituite o conpensate da un'altro...
    Siamo molto fortunati ad avere questi magici e potenti "strumenti"...
    Ciao Elena...
    grazie per questa riflessione...
    Simo

    RispondiElimina
  3. non potrei vive in un mondo senza suoni...le risate dei miei figli sono i suoni più belli che abbia mai sentito...non potrei andare avanti in un mondo senza colori....perchè significherebbe non perdersi più negli occhi di mio marito e dei miei figli che sono di un verde straordinario..

    RispondiElimina
  4. Bella domanda, per come vivo io, circondata di musica e colori, risposta non c'è....hai proprio ragione. Ciao Milvi

    RispondiElimina
  5. ... sarò ingorda, ma voglio tutto: suoni e colori... ma sono anche fortunata perchè ci vedo e ci sento (e non potrei sciegliere fra i due sensi) ... purtroppo c'è chi non lo è altrettanto. Bacioni Elena, buon fine settimana. Beta

    RispondiElimina
  6. Posso dire che c'ero a quei dibattiti esistenziali,ci interrogavamo "meglio boxer o slip?" per arrivare (in misura minore)anche a domande di livello più elevato.
    Ora , non più adolescente, so per certo che il problema non è lo slip o il boxer ma chi lo indossa , ma alla domanda che poni oggi non so..se proprio mi obbligassero a scegliere opterei per un referendum tra noi vecchie amiche.
    Baci
    Simon

    RispondiElimina
  7. ma non la risposat non si può dare, non è possibile... su certe cose non si può scegliere tra bianco e nero, ma servono tutte le sfumature intermedie.
    grazie per il tuo bel racconto :)

    RispondiElimina
  8. ho scritto male, ma tu hai capito vero??? ;P

    RispondiElimina
  9. Colori o suoni ?? Non si può giungere a risposta . La Vita ce li ha donati perchè abbiamo bisogno di entrambi. Grazie Elena

    RispondiElimina
  10. Non c'è una risposta...quando ci piace qualcosa entrano in gioco tutti i sensi, sono tutti collegati!

    RispondiElimina
  11. Ricordo perfettamente Venezia e le dissertazioni su "canottiera o maglia della salute?" ... ma quell'altra domanda ogni tanto mi torna a frullare in testa ... io direi che la musica ha un potere maggiore e riesce a colorare anche le giornate grigie, ma poi vedo un tramonto e ... mi perdo nuovamente nel dilemma ...
    un bacio, Mabe

    RispondiElimina
  12. amo i colori e le sfumature, adoro la musica che mi fa venire i brividi e le voci che ti rimangono nel cuore. non saprei scegliere...non c'è risposta perchè in uno o nell'altra c'è la vita...e non posso farne senza.
    un abbraccio
    Marina

    RispondiElimina
  13. cara Elenaccia
    perchè obbligarmi a scegliere ora che fortunatamente ho ancora tutto?
    Dall'alto dei miei meno nove a sinistra e meno otto e cinquanta a destra e dei miei timpani lesi da cassette C90 con l'unica canzone degli sputnik a paletta nel mio (ma anche nel vostro) cervello rischio di perdere entrambi.....
    Certo è che ho già perso la memoria perchè io del viaggio in treno non ricordo nulla.... vagamente qualcosa di Venezia....(ma forse è autosuggestione)...
    un dubbio... ma io c'ero? a me me l'avevate detto?

    Ho bisogno di racconti di vita vissuta con voi.
    Incontriamoci su uno degli ultimi interregionali Bologna Milano Brescia Padova Bologna a ri- trattare i grandi temi.... lo sapete.... ogni lustro si cambia gusto...e qui di lustri ne sono passati.....
    un bacio
    Mr Magoo
    Il gatto e la volpe insieme
    La smemorata di Collegno
    Maria

    RispondiElimina
  14. Io non me lo immagino un mondo senza musica e colori a volte ho la sensazione che viaggino insieme, non trovi?

    RispondiElimina
  15. A volte mi pongo anche io questo interrogativo (da quando, adolescente, feci un corso di scrittura braille e uno per ciechi pluriminorati....e rimasi fortemente impressionata da questa realtà)ma penso non abbia soluzione: ci sono delle scelte che non è possibile fare o che forse preferiamo non dover fare....e speriamo che non ci venga mai chiesto di scegliere!!!
    Ciao
    Cristina

    RispondiElimina

Siete sempre molto gentili a venirmi a commentare, perché ora io quel tempo per farlo nei vostri blog, non ce l' ho più e me ne dispiaccio. Per cui il sapere che i vostri commenti siano disinteressati, e non mirati ad avere risposte in cambio nel proprio blog, dà ancora più valore al tempo che mi dedicate. Grazie di cuore. elenita