domenica 3 febbraio 2013

Torno prolissa: ghirlanda, spilla, collana, intervista...e mappazza sul final!

In genere, quando mi chiedono una ghirlanda-nascita, le tinte richieste, sono...
...i colori pastello sul rosa e lilla, per la bimba, e gli azzurrini e violettini polverosi...
...se il nascituro è un maschietto.
Per cui, mi ha fatto felice, ricevere una richiesta fuori dal coro...
... in cui le tinte predominanti, dovevano essere il fucsia, il verde acido ed il turchese.
E così, ecco fotografata la ghirlanda dalle cromie accese, prima di essere confezionata e spedita.
Tornando invece ai miei bijoux, che è da'n po' che non mostro, ecco un insieme-textile, che dapprima doveva essere una spilla...
 ...e che poi è stata declinata in collana. Pur preferendola in questa veste, è tornata ad essere una spilla. Ancora mi chiedo perché :-( !
Questa mia faccetta è per segnalarvi una cosuccia sulla quale generalmente sorvolo (tranne un paio di casi). E cioè, vi segnalo una mia web intervista. La promuovo per due sole ragioni: il blog che la ospita si chiama Handmade ed a noi, l'handmade ci piace assai.
La seconda ragione, sta nella mia 3° risposta data. Metto ancora una volta allo scoperto tutte le carte sul tavolo. Ovviamente ognuno è libero di dire e far credere ciò che vuole. Solo che quando leggo certe interviste di creative, di cui ben conosco gli scheletri, dipingersi per quello che non sono, credo che sia bene cominciassero ad essere più sincere.
Anche perché, possiamo raccontarla su al mondo, ma ad ingannar se' stessi, non je l'ha fatta ancora nessuno.
Ed allora tanto vale mostrarsi per quello che si è e si fa, senza voler far credere grandi successi e carriere inesistenti o cose molto più grandi di quello che sono in realtà.
Dopodiché tant'è.
Ho mappazzato un po' sul finale, ma d'altronde quando una fanciulla è in pre-ciclo, le è tutto permesso :-)
Ed io sono proprio nel clooooooou! 
(psssst: la mia intervistina qui).

45 commenti:

  1. e brava Elena, sempre sincera e schietta, proprio quello che ci vuole...mi hai risollevato, ogni tanto mi sento proprio una schiappa con il mio lavoro part time che mi permette di mantenere da sempre la creativa che c'è in me!

    RispondiElimina
  2. E' praticamente quello che ho sempre pensato e "dovuto fare io".
    Ogni volta che leggo certe robe mi viene il voltastomaco, lasciamo perdere
    Le "cianciarellate" lasciamole a chi ha la faccia come il c..o, sai cosa intendendo ehhh!
    Per il resto la tua ghirlanda è deliziosa, la spillacollo super.....e tu sei sempre come ti ho pensata la prima volta.......una speciale!
    Ciao cara,
    un super baciottone e una buona domenica
    ...... io sono ancora mutina....me triste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... Ecco un'altra amica che merita un abbraccio speciale! Lascio qui anche a Cinzia cara un sorriso che vien dal cuore! Cathy

      Elimina
  3. Complimenti per l'intervista, molto bella e vera!!!!

    RispondiElimina
  4. Tu lo sai che sei il mio mito: ho tutti i tuoi libri, ho ancora tutti inumeri di Creare religiosamente conservati. Ma sei il mio mito perchè sei schietta, sincera e per niente pomposa. Perchè non ti atteggi e non vendi fumo. E perchè io adoro i tuoi collage di colori e di materie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Paola, sono d'accordo su tutta la linea e ti lascio qui un abbraccio tutto per te! Cathy

      Elimina
  5. Bravissima la nostra Elenita
    Mi ha fatto piacere leggere la tua intervista.
    Il fatto che ci dividiamo tra un lavoro più o meno noioso, la famiglia, la casa, i bimbi e le creazioni... Beh, ci rende davvero uniche. Sfido chiunque a trovare il tempo di fare tutto :-)
    Ma noi ci riusciamo! Ehehehehe
    Il lavoro serve per magnare, non si vive di sola aria e creazioni. Ma come sarebbe bello avere un laboratorio e vivere creando...
    Va beh, torniamo coi piedi per terra.
    Ti auguro una buona domenica, colorata come la meravigliosa ghirlanda che ti hanno commissionato.
    Baciotti

    RispondiElimina
  6. UH!Quante ve n'è di cotal fanciulle!Ma sai che?La realtà delle cose traspare anche da poche parole.La fuffa prima o poi viene a galla, la simpatia e la genuinità rimangono!
    E poi diciamolo...la creatività non è acqua e te ne hai da vendere!

    RispondiElimina
  7. elenuzza, ovviamente condivido. Sono io in pieno, tranne che per i libri, i miei trascorsi letterari erano racconti gothici e fumettacci mal disegnati, e i conti del mattino che io non faccio, ma faccio fare ;-) . Un bacio Elenuzza che il talento della creatività fruttifichi alti e larghi baobab di felicità

    RispondiElimina
  8. eccola la mia comarita :)
    partiamo dalla ghirlanda, che mi ha ricordato il sud-america, il messico. così solare, con quei colori netti, così vivi, pieni di energia. Iris, bellissimo nome per una bimba fortunata :)
    e poi la tua risposta: così importante! io penso che avrai sollevato diversi cuori sai Elena? ragazze, donne, creative scoraggiate, perché è difficile, difficile davvero, e ci si sente così sole, e deluse, a volte. ti abbraccio di più stamani. un bel po' di più :)

    RispondiElimina
  9. Come darti torto... portare a casa una "pagnotta full time" la vedo dura però sono certa che c'è chi ci riesce. Non credo di avere il carattere giusto per entrare in quella cerchia ma il sogno sta lì buono buono a farmi compagnia ;)
    Per la spilla, collana, spilla, collana, spilla... come la metti metti è super!
    baci e buona domenica!

    RispondiElimina
  10. Essere creativi è proprio riuscire in qualche modo ad crearsi una vita quotidiana soddisfacente..... quando dentro riesci a ficcarci la passione che sia cucito creativo, scrapbooking o qualcos'altro è come vincere :-)
    Le tue creazioni mi piacciono molto! La collana in particolare :-)
    Continua così!

    Buon we, ciao,
    Goga

    RispondiElimina
  11. Io ti adoro proprio così, con la tua bella linguetta depilata! Non so a chi ti riferisci, ma è vero che ce la si canta e ce la si suona. Ma tanto si riconosce una sinfonia da una cacofonia... Zitta me ne sto! Adoro la tua collana, è proprio te! Adoro il tuo faccino che mi manca ormai da troppo tempo. È quasi ora di porre rimedio alla cosa. Non vedo l'ora. Ora corro a leggere la tua intervista! Ti lovvo tantissimo!
    Tua mogliettina!

    RispondiElimina
  12. i tuoi bijoux mi fanno impazzire :) e questa ghirlanda è la più bella che abbia mai visto!!! che bello vedere tutti questi colori vivi, mettono allegria!! ;) buona domenica :*

    RispondiElimina
  13. Oh, das ist sooo schön, wundervoll.
    Liebe Grüße, Corina

    RispondiElimina
  14. La bellezza ( e non è il solito modo di dire) ti appartiene...dentro e fuori! Bellissime le parole dell'intervista, dove ti riconosco una volta di più e splendide le creazioni che, come sempre, riempiono gli occhi sollevando il cuore! Ti abbraccio e ti ringrazio...per come sei! Un bacio
    Monica

    RispondiElimina
  15. come sempre creazioni che colpiscono le tue :)
    anche io preferisco la versione collana, come mai poi è rimasta spilla???

    bacioni :*

    RispondiElimina
  16. Cara Elena ho letto tutta l'intervista con vero piacere.. come succede con tutto ciò che riguarda te e la tua meravigliosa arte creativa.. lo sai no? te lo dico sempre.
    Penso però che non val la pena perdere propri spazi per parlar del mal lavoro altrui.. a prò di che! chi ti ama apprezza la tua freschezza e la tua PERSONALITA'.. e non si perde dietro a "falsi miti" stanne certa!
    "Non ti curar di loro ma guarda e passa..
    Buon lavoro!
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ci vuoi fare, il pre ciclo, mi fa saltar la mosca al naso ;-)
      Un abbraccio e grazie, ciao
      e°*°

      Elimina
    2. Sapessi cosa mi fa saltare a me... ;)

      Elimina
  17. grande sincera Elenita, sai che ti apprezzo tantissimo! bella l'intervista ma soprattutto belle le tue produzioni, la ghirlanda è un sogno! .... e i mappazzoni lasciamoli al cuoco mio quasi compaesano ;-)
    smackssssss
    ClaudiaC

    RispondiElimina
  18. Sei una persona speciale,bella dentro e fuori, una grande artista con una sincerità che non è da tutti...ma del resto te non sei ...Tutti!!!
    allora x iniziare bene questo Lunedì ti canticchio sottovoce le note della canzone che ha reso famosa Arisa... ;))))
    Smakkoni

    RispondiElimina
  19. Ohhh !!! Tutte le volte che vengo in visita sono sempre stupita e :"Ohhhh" ! Gli aggettivi mi mancano !!! Complimentissimi ! Alla lunga ...chi vale vola !!! Chi se ne importa delle finzioni , la bellezza ,la fantasia e la vera creatività risaltano !!! Felice tutto !
    Vanda

    RispondiElimina
  20. concordo! e che bella la tua fotina!!

    RispondiElimina
  21. Ehi Elenita, sei proprio come ti immagino, schietta, sincera, trasparente e ... coloratissima!
    Le tue creazioni effervescenti esprimono gioia di vivere, sono una delizia!
    baci e fusacchiotte fucsia, verde acido e turchese
    Paty

    RispondiElimina
  22. Che bella collana! Adoro, anche in spilla sarà un'amore. Vado a leggerti. Bacioni.

    RispondiElimina
  23. Ho letto! Brava! Così si parla. Ti rispetto ancora di più!

    RispondiElimina
  24. Cara Elenuccia mia. L'intervista è bellissima e come sempre puoi "dare punti" a tutte. Aldilà del fatto che io ben lo sapevo, del tuo impiego mattutino e anche che tu non hai mai fatto nulla per nasconderlo, anzi! Lo hai sempre detto molto onestamente e con grande trasparenza, mi chiedo che male ci sia ad ammettere di campare con un altro impiego. Io direi che è un valore aggiunto. Immagina poter dire "per lavoro sono impiegata in uno studio notarile ma la mia vera passione è la creatività" Ma chi pensa che questo sia sminuente è davvero un fesso! E chi si fa bello del fatto di essere SOLAMENTE un creativo? Tristezza. Io di persone che della creatività e della manualità ci campano ne conosco solo due. (di cui una anche tu...) ma sono dei casi rari, rarissimi! Io stessa mica ci campo, per me è una passione, tantopiù che metto tutto gratis. ma è una scelta e non mi aspetto che la si condivida. Insomma. Per concludere: meglio smascherare le bugie con le gambe corte! Tu ce le hai lunghissime! Le gambe, non le bugie, eh. <3

    RispondiElimina
  25. Come l'ha chiamata Fata Bislacca? La tua bella linguetta depilata? Me gusta stu! E tu sei stata e sempre sarai un punto di riferimento per tutte noi! La foto dell'intervista è davvero divertente, la tua ghirlanda da desiderare, le tue parole un tiramisù.
    Grande Elenita!

    RispondiElimina
  26. L'idea della ghirlanda colorata per una nascita è bellissima: non è uguale a mille altre,ma unica,per dare il benvenuto,proprio a quel bimbo o bimba.
    Bellissima anche l'intervista:un riflesso allo specchio della tua bella(anzi bellissima) persona, che sa fare cose che trasmettono gioia e sa comunicare con sincera e simpatica serietà.
    Un saluto grande
    Franca

    RispondiElimina
  27. Cara Elena, l'intervista è una conferma di ciò che traspare e apprezzo molto di te: schiettezza e sincerità!
    Questa ghirlanda, poi, mette allegria come tutto ciò che fai!
    Continua così!
    Un bacio
    Simo

    RispondiElimina
  28. Cara Elena,
    hai ragione di sola arte è molto difficile campare, sopratutto di questi tempi. Chi ci riesce deve aver sopratutto imparato ad essere un ottimo manager di se stesso, oppure si è ritrovato con tutte le congiunzioni astrali a suo favore.
    E'faticoso comunque, anche riuscire a ritagliarsi il tempo per creare dopo il "lavoro" e raggiungere i bei traguardi che tu hai raggiunto.
    La sincerità? Una dote rara in tutti i campi!
    Bacio,
    Marina


    RispondiElimina
  29. e si che mi piaci. leggendo mi sembra di sentire la tua vocina che chiacchiere e chiacchiera e non si ferma...
    ora vado a leggere l'intervista!
    salutoni

    RispondiElimina
  30. Ciao carissima!!!! Bellissima intervista!!!! Essere sincere è sacrosanto :-) cmq ognuno dimostra sempre e solo quello che è, chiacchiere o non chiacchiere ;-) chi non è sincero o gonfia la realtà beh... si vede!:-)Personalmente ho un sistema che reputo infallibile: la proporzione inversa del "tirarsela". Tanto più una se la tira e fa la seriosa e sostenuta tuttacompresanellavorochefa... beh tanto meno penso che valga! Chi fa (e per fare ci metto il "farsi il mazzo" oltre che "ottenere risultati") non ha tempo da perdere in sceneggiate e recite e non ha bisogno di dimostrare nulla. Tu ne sei la prova vivente!
    Un bacione grande grande e continua così!!!!!

    RispondiElimina
  31. Sei grande!!!! ma che bella intervista.E' proprio vero che chi ha talento non ha bisogno di ostentarlo perchè gli altri se ne accorgono lo stesso, e tu di talento ne hai da vendere!!!
    Anche a simpatia sei "messa bene", mi raccomando continua con i post prolissi che quelli minimal son troppo...minimal!

    RispondiElimina
  32. AAAAAAAAAAAA come ti capisco affetta da sindrome premestruale e ARIAAAAAAAAAA quanto mi fai riflettere...del resto il sesto senso lo abbiamo per questo!!Si lo so non sono chiara, ma mi sono capita da sola e condivido in pieno...Quando in giro vedo mi sale la rabbia, grande donna sei, io un po foderata di prosciutto come si dice a Roma, non sempre vedo,non subito....

    RispondiElimina
  33. Il mio post non c'é più uffi !!

    RispondiElimina
  34. Cara Elena complimenti per i bellissimi lavori che mostri in questo post ( la ghirlanda è davvero splendida) e per l' intervista che ho letto dal tuo link. Fare un lavoro che permette di portare a casa la pagnotta e "sponsorizzare" la nostra creatività è solo un arricchimento, e non certo uno svilimento, nella vita di una persona. Chissà quante donne sono costrette a rinunciare alle loro passioni creative, perchè a mala pena riescono a pagarsi l' utile....,

    RispondiElimina
  35. Ma è possibile che io quando passo di qui non faccio altro che sgranare gli occhi e cercare di darmi un contegno per non sbavare!!?? Dalla prima all'ultima foto delle tue meravigliose creazioni, compreso il tuo solare sorriso, mi lasciano sbigottita...qui è veramente il trionfo del BELLO!! Bella l'intervista e anche molto condivisibili le tue idee, bacio e buon we Kinà

    RispondiElimina
  36. Sempre bello passare di qua :)

    RispondiElimina
  37. Mia cara, la tua schiettezza ed onestà emerge da ogni parola che scrivi, da ognuna delle tue riflessioni! Tu sei Tu, punto e basta... non ci sono persone che ti somigliano, non ci sono creative super-woman e vere come te... tu sei vera, senza fronzoli, senza atteggiamenti, senza medaglie, tu sei umana e vicina a chi ti legge. Vicina a chi prova le tue stesse emozioni tristezze e gioie... ed è questo che ti distingue in assoluto dal marasma della creatività vera o finta che sia! Non scendi a compromessi e sei coerente, ed è per questo che ti ammiro e stimo ;)........ e poi sei una fonte di energia positiva inesauribile. Le tue ghirlande suscitano gioia, i tuoi bijoux stupore, la tua rosa è bella a prescindere, che sia spilla o collana... meno male che ti ho incontrata;) baci e bonne dimache.

    ps: la tua sorfietta, quella del nasetto arricciato dice tutto sulla tua caparbietà♥

    RispondiElimina
  38. Elena, ho letto la tua intervista, quanta verità!!!
    Utopia vivere di creatività, al giorno d'oggi poi...
    GRANDE...anche di CUORE!!!!!!...questo lo sai! Bacio. NI

    RispondiElimina
  39. come sempre lodo la tua schiettezza e la bella persona che sei! darsi le arie è facile, essere sincere è spesso molto difficile.
    non so di chi parli, ma 'sto argomento è già trito... come quelli della "famosa" radio per l'intervista che non si son fatti più sentire dopo che ho detto loro che non era così facile trovare qualcuna che con la creatività ci campa, come chiedevano loro! per carità i sogni son concessi a tutti, ma sappiamo bene che uno su mille ce la faaaaa ta ta taaaaa ;)

    RispondiElimina
  40. LOve your blog...very nice colors..very inspire me

    RispondiElimina

Ringrazio davvero di cuore, che spende il proprio tempo per commentarmi e per scrivere, qui sotto, il proprio pensiero.
Leggo ogni vostra riga, ed è sempre un piacere :-)