sabato 13 dicembre 2014

L'alternativa a casa tua :) !

Per fare un post, ci vuole tempo, ed io (come tutti) ce l'ho sempre risicato.
Ma ieri ho passato una bellissima serata, e volevo condividerla con voi.
Anche perché, c'è un'idea, che potrebbe tornarvi utile :)
Questo è l'ingresso di un posto, molto in auge ultimamente a Milano: si chiama Presso, e non è nè un locale, nè un ristorante.
 
Presso è un'alternativa a casa tua, che magari è troppo piccina per tanti invitati.
Praticamente Presso è un condominio su 2 piani, con all'interno 3 case, di diversa metratura e stile.  Voi per una giornata/serata, potete affittare quella più aderente al vostro evento, e sicuramente farete un figurone coi vostri ospiti.
 
Si trova nella pedonalissima via Paolo Sarpi, che di questi tempi, tutta addobbata a fiesta, è molto suggestiva.
Vi assicuro che questo promo, è totalmente disinteressato. Se condivido questa idea, è proprio perché la trovo una genialata. 
Noi eravamo nell'appartamento al primo piano...
 
...con un bagno praticamente grande come la mia camera da letto!
Vi ho risparmiato le foto, con i sanitari in bella mostra, ma ho fatto clic sul mega disegno alla parete, e sull'enorme box doccia, di cui vedete un dettaglio qui sopra.

All'interno del "nostro" appartamento (da 130 mq), c'era anche la sala cinema, e solo per una casualità, mi sono trovata a fare questa foto, posizionata sotto Giovannona coscialunga (come non ricordarla !)
 
 
Mi trovavo lì per la cena aziendale di fine anno, e lo chef di Zodio , insieme a dei bravi volontari (tra i quali NON io), ci ha preparato tanti coreografici piattini!
L'altra cosa bella di Presso, è che a fine serata, non ti devi preoccupare di sparecchiare e ripulire, perché fa parte del pacchetto (e non è poca cosa ;)))!)
 
Una cosa che ha colpito la mia attenzione, è stato il soffitto. Ho trovato meravigliosa questa idea della carta da parati effetto materasso, tra una trave e l'altra. Bella bella!
Ma il momento cult della serata, è stata la riffa degli orrori!
Praticamente ognuno di noi ha portato un riciclone urèndo (tra quelli ricevuti nel tempo, o nei "Natali" passati) e l'ha incartato.
Poi, in modo casuale, ad ognuno ne è stato assegnato uno, e via via li abbiamo scartati tutti e messi in bella mostra sul tavolo. Ciascuno ha votato il più orribile ed il meno urèndo.
 
La penitenza, per chi avesse portato, l'orribile-meno-orribile, era di pagare pegno, tenendo per tutto l'anno sulla scrivania, quello giudicato inguardabile dai più.
E la statuina sadomaso con pantera ai piedi, s'è aggiudicata il trofeo, dopo aver sbaragliato la spada di vetro porta vino (!!!)  e la maschera veneziana con piume e lustrini!
 
Tutta quella serie di orrori sul tavolo, ha spento il sorriso anche dei vari disegni che percorrevano alcune pareti dell'appartamento! Ci mancava la gondola d'oro-patacca con led incorporati, ed avremmo potuto aprire seduta stante, un urèndo museo!
Io invece il sorriso non l'ho perso mai, perché è stato davvero tutto molto esilarante... dallo stambecco scolpito nel legno, alla fintissima lampada di Aladino tutta tempestata di polverina d'oro, che...per quanto finta, ha reso magica tutta la serata :)) !

13 commenti:

  1. Ahahah. ..la serata dei regali riciclati orripilante l'abbiamo fatta per anni il 26 dicembre, con annessa cena degli avanzi ;) devo confessare di aver vinto il premio per il regalo più orrido almeno un paio di volte: tutto merito della mia zietta :))

    RispondiElimina
  2. Che ridere ma quanto sono belle e alternative queste serate .....sto leggendo ad alta voce in cucina con la family e mi dicono questa e un po' folle Funky come te ma.....no dico io ....deeeeeepiuuuuuu''. Chissà Zodio quante belle sorprese ti riserverà come e meglio di questa
    ...Basunnnnnn n. .. idea bellissima L'alloggio in affitto. La statuina spero non l 'hai scartata tu ahahah

    RispondiElimina
  3. Elena ... sprizzi gioia! Che bello vederti così ... certo, in un contesto simile, non deve essere difficile divertirsi. Un posto davvero bello, il solo fatto di potersene andare a festa finita senza rigovernare è già un sogno!! Battuta a parte, trovo questa idea meravigliosa, dovrebbe propagarsi come una macchia d'olio, così da arrivare sin qui, nella mia "piccola" città. Bello leggerti di nuovo e percepire il tuo entusiasmo ... è contagioso e mette di buon umore. Tanto, ma tanto felice per Te.
    Un grosso bacio e ... buon fine settimana :)
    Monica

    RispondiElimina
  4. Fashionnnnnnn!!!!!!
    Sei assolutamente deliziosa con la collana a led,
    le scarpe con la suola rossa.... ne vogliamo parlare????
    Bello il reconto della serata, bella l'idea della casa "grande"
    bello il tuo entusiasmo.
    Tanto di tutto.....te lo meriti,
    Un bacio e bbbbbuona domenica,
    ciaooooo

    RispondiElimina
  5. Bellissima atmosfera, fantastica l'idea della casa in affitto. Noi facciamo la riffa delle oscenità ad ogni Natale con il gruppo degli amici storico, ma l'idea di essere costretti a tenerlo sulla scrivania un intero anno è davvero imbattibile. Comunque fossero tutte così le cene aziendali! Grazie per aver condiviso Elenita! Con il tuo modo di raccontare è sempre un giro in giostra! Paola di Oltreverso

    RispondiElimina
  6. Ahahahha la cena degli orrori è un must anche da noi. Divertentissima. Vince la maschere similveneziana direi!!!

    RispondiElimina
  7. Che bella la cena aziendale in un ambiente così familiare e divertente...come essere a casa...una genialata! bacioni bella!

    RispondiElimina
  8. Ahahahah bellissimo racconto! E l'idea è davvero geniale!!!

    RispondiElimina
  9. Ma tu pensa, è davvero un'idea geniale!
    E che bella cena aziendale, almeno non avete passato tutta la sera a parlare di lavoro (come temo capiterà a me...)

    RispondiElimina
  10. Però, bell'idea , luccicante , come te !
    Auguri !
    Franca

    RispondiElimina
  11. Grazie Elenita per aver condiviso questo bel posto, di cui ignoravo l'esistenza. E grazie anche per averci reso partecipi delle vostre risate per lo scambio degli oggetti urrendi che più urrendi non si può! :D Se li pitturi tutti di pink forse diventano una bella opera d'arte ;)
    smakkkkk

    RispondiElimina
  12. E che dire di quella bandiera con i quattro mori?Bellissima!!!Per tutto il resto è tutto in perfetto stile con la tua bellissima creatività, è sempre una gioia rileggerti! Buone feste e Buon Natale carissima!

    RispondiElimina

Siete sempre molto gentili a venirmi a commentare, perché ora io quel tempo per farlo nei vostri blog, non ce l' ho più e me ne dispiaccio. Per cui il sapere che i vostri commenti siano disinteressati, e non mirati ad avere risposte in cambio nel proprio blog, dà ancora più valore al tempo che mi dedicate. Grazie di cuore. elenita