lunedì 3 dicembre 2012

Passeggiare a Milano (1° parte).

Balconcino fiorato, con piccione sul lampione (link photo, qui).
Venite che vi porto a spasso con me, nella mia Milano?
Capita spesso, che chi viene a fare un gironzolo nella mia città natale, mi chieda quale itinerari fare. Ne ho alcuni pronti per voi e ciascuno con la sua personale impronta.
Queste mie passeggiate, lasciano in secondo piano, musei, chiese e mostre (di cui troverete tutto, in 1000 siti web)  perchè sono volte a far conoscere la città. 
Luna piena tra le guglie (link foto, qui).
Itinerario n°1: un classico, le vie del centro.
Ve lo consiglio come itinerario diurno .
La Milano by night, è più suggestiva, in zona Brera e Navigli .
Siete pronti? Partenza da piazza san Babila (metropolitana rossa, n.1).
Percorrete tutto il corso vittorio Emanuele, sino ad arrivare in piazza Duomo.
Poco prima, se volete fare una sosta alla Rinascente, sappiate che all'ultimo piano c'è (oltre ai bagni, che servono sempre) una grande vetrata con vista guglie del Duomo .
Al piano -1 invece, potete bervi un coffee, in mezzo ai bei libri ed oggetti di design.
Galleria Vittorio Emanuele: a Natale si tinge di blu (photo, qui).
Arrivati in piazza Duomo (se non avete già fatto una capatina al suo interno, o sulle sue meravigliose terrazze) entrate in galleria Vittorio Emanuele, percorretela sino in fondo e troverete alla vostra sinistra, Piazza della Scala.
Proseguite dritto per via Manzoni. Qui solo negozi della "Milano bene"...
Via della Spiga, nel cuore di Milano (photo, qui).
... che proseguono con il loro trionfo, in fondo a destra, in via della Spiga.
520 mt di via pedonale, con oltre 70 marchi, di cui 69 inavvicinabili.
Ma è una bella via, che vale una visita.

In fondo a via della Spiga, svoltate a destra per corso Venezia, e dopo poco vi ritroverete in piazza San Babila.
Se proprio volete farvi del male, a 2 minuti c'è via Montenapoleone (via che a me non dice niente, ma se amate le griffe, a voi dirà qualcosa). Se la percorrerete tutta, vi ritroverete in via Manzoni dove c'è la MM 3 (metropolitana milanese, linea gialla).

Durata percorso: 1 ora, tirando dritti, senza alcuna sosta. Considerate le notevoli attrattive da shopping, raddoppiate o triplicate i tempi di percorrenza :-)

Itinerario n° 2: dal Duomo, verso Brera (forse il mio percorso preferito).
Piazzetta Mercanti, tra le mie preferite (photo, qui).
Partenza da piazza Duomo: con alle spalle la piazza, imboccate via dei Mercanti, ed a sinistra dietro ai portici, troverete Piazza Mercanti, con il suo pozzo, le sue volte e la sua storia (spesso set, di tanti film).
Piazza Cordusio, tra il Duomo ed il Castello (photo, qui).
Proseguite sino a piazza Cordusio ed imboccate via Dante, percorrendola fino in fondo.
Via Dante, pedonalizzata, con il Castello sullo sfondo (photo, qui).
A questo punto potete scegliere se proseguire diritto, attraversando il castello, nel verde di Parco Sempione (troverete anche la Triennale, sede di interessanti mostre, con una bella libreria e un cafè-bar, con sedie di design in vendita) o se svoltare in via Cusani, per arrivare al cuore di Brera.
Via Fiori Chiari, coi ciottolini, i bistrot e la poesia del suo nome (photo, qui).
Se avete optato per Brera, in fondo a via Cusani, imboccate a sinistra via Mercato.
Proseguite per via Madonnina e poi a destra per via Fiori Chiari.
Queste 2 vie pedonali, molto graziose anche di giorno, di sera si animano di cartomanti coi loro tavolini, di ambulanti folckloristici con le loro mercanzie, di negozietti aperti e di tanti localini caratteristici.
La geometria e la bellezza, di una delle tante facciate in zona Brera (photo, qui).
In fondo a via Fiori Chiari, arrivate in via Brera.
A destra troverete l'onomina pinacoteca, mentre se preferite passeggiare, andate a sinistra in via Solferino, sino ad arrivare in largo Treves. Prendete via Palermo...
Happy hour in Largo la Foppa, angolo c.so Garibaldi (photo, qui).
Corso Garibaldi, coi suoi negozietti particolari (photo Skymino, qui).
 ...che vi servirà come tramite per arrivare in Corso Garibaldi. Percorretelo tutto, tagliando per Largo La Foppa... 
Corso Como ed il suo viavai, di notte e di giorno (photo Skymino, qui).
La Terrazza ad entrata libera di 10CorsoComo (photo, qui).

...ed arrivando sino in Corso Como.
Non potete farvi mancare una visita al civico n°10, e se siete fortunati nel trovare aperta la terrazza, fateci un salto, che ne vale la pena.
Se amate l'home decòr e le varie cosine per la casa, a pochi metri, in piazza xxv aprile 12, c'è High-Tech (che solo per la location, merita un'occhiata).

Durata percorso: 2 ore abbondanti, tirando dritti, senza alcuna sosta. Ma può diventare tranquillamente, anche un itinerario da 3 ore e passa.

Con il prossimo post, vi mostrerò altri  percorsi.
Chiederei gentilmente, alle mie amiche meneghine (se lo volessero) di aggiungere nei commenti, le loro vie del cuore, i negozi da non  perdere etc. per fare diventare questo, un post di pubblica utilità :-)

 (...to be continued...)

34 commenti:

  1. a dire il vero è un bel pò che non metto piede nella tua bella Milano, ma mi stamperò subito le tue dritte così la prossima volta sarò sicura di spulciare ogni angolino in lungo e in largo!!! Buona serata Elenuzza cara;)))

    RispondiElimina
  2. Bella l'idea della guida alla scoperta di Milano. Mi capita spesso di percorrere i primi due itinerari che hai descritto .....
    Aspettavo proprio che mettessero le decorazioni natalizie per fare un giro fotografico!
    Nella zona Navigli invece non vado da tempo ..... sono curiosa di sapere che cosa ci proporrai :)

    Le foto che accompagnano il post sono bellissime.
    Buona serata,
    Goga

    RispondiElimina
  3. Ideona!!! Un po' di bella promozione a questa tanto bistrattata città ci vuole!
    No è la mia città, ma la trovo molto bella e ci sto bene! Certo però, se ci fosse il mare e le cose costassero un po' meno...
    Baci

    RispondiElimina
  4. oooooooh che bello!!! Mi piacciono le tue dritte!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie, è da un po' che desidero visitare bene la città, a Milano ho studiato anni fa..ma più che università e ospedali non ho frequentato!
    Carmen

    RispondiElimina
  6. Brava la sora Elena, avrei intenzione di fare un giretto da quelle parti....
    in primavera però, che adesso soffro il freddo.
    Giusto giusto capita a fagiolo la tua guida, e così come per Barcellona, mi tengo stretti stretti i tuoi consigli.
    Belle le foto e aspetto il seguito ehhhhh
    Baciotti tanti tanti

    RispondiElimina
  7. La prima photo potrebbe benissimo essere una finestra portoghese. Mia cognata abita a Milano e quest'estate sono stata da lei e mi ha proprio guidata in questo percorso. Che nostalgia.

    RispondiElimina
  8. Cara Elena,
    la tua creatività si espande anche nel campo del turismo, grazie per gli interessanti itinerari.
    Se capiterà, sceglierò senza dubbio la tua seconda proposta.
    Un caro saluto,
    Marina

    RispondiElimina
  9. devo essere sincera, non ho mai amato Milano, ma forse perchè non conoscevo questi itinerari... l'ho sempre vissuta da studentessa pendolare (aaaargghhhh, i treni!!!), stanca, di corsa, con strascico di modellini, tavole, ombrellino e schiscèta, e con la testa negli esami da preparare... però viste le foto che ci presenti dovrò ricredermi per forza... mi sto già organizzando per un tour!

    RispondiElimina
  10. voto decisamente per il secondo itinerario anche se mi sono persa corsocomo10, rimediero presto!
    grazie delle dritte
    bacianna

    RispondiElimina
  11. Che idea maravigliosa!Tu,generosa come sempre e visto che sono a due passi...magari vinco la pigrizia e...bacio
    Niki

    RispondiElimina
  12. Sono stata a Milano solo una volta, ma spero di tornarci quanto prima...di certo i tuoi itinerai mi saranno molto di aiuto, sono davvero belli e suggestivi!
    Grazie!
    :)

    RispondiElimina
  13. claudia caprara04 dicembre 2012 08:49

    mi viene voglia di partire subito! peccato non poterlo fare, ma....sto meditando che a fine inverno ci starebbe proprio bene una bella giornata tutta dedicata a Milano! A questo punto aspetto anche gli altri due itinerari, perchè sono curiosissima! L'ultima volta che ci sono stata....ehm.....non ero ancora mamma (e Leo ha 12 anni....), direi che è ora di tornare!
    supersmack guida turistica!
    ClaudiaC

    RispondiElimina
  14. Sei una bravissima Cicerone. A Milano ci sono stata circa 2 anni fa. Il mio itinerario è partito dalle Colonne di S.Lorenzo, i Navigli (bellissima zona) metrò fino al castello e poi passeggiata fino al Duomo.
    Ora se ci tornerò porterò senz'altro con me la tua guida!!
    Ciao

    RispondiElimina
  15. La prossima volta seguiro siccuramente uno dei tuoi intinerari..confesso che fin ora ho visto Milano molto distrattamente..vista dalle tue foto sembra molto più bella.
    saluti

    RispondiElimina
  16. Milan l'è un gran Milan!!!
    Io da polentona milanesona al 100% ti dico che adoro da matti tutte quelle viuzze piccole piccole che trovo incantevoli; es alla fine di via Lanzone (zona S. Ambrogio) c'è uno snodo di viuzze con palazzi d'epoca che ti accompagnano fino a cadorna; il naviglio grande l'ultima tratta, quella che ti accompagna in darsena (dove c'è il mitico vicolo delle lavandaie).
    Altra strada che mi piace molto è quella che parte da porta Genova e ti porta in c.so Genova, compresa... adoro andare al COIN (questo di porta Genova per me è il più bello di Milano) guardare tutti i negozi/negozietti che ci sono sul lato destro e sul lato sinistro.
    C.so di porta Ticinese; C.so garibaldi, Brera....
    Mamma mia che poema potrei scrivere per ore della mia Milano...
    La parte nord la conosco poco, pochissimo (abitando in campagna nella zona sud) ma una volta sono capitata dietro a viale Monza, precisamente in Martesana... niente negozi ma che bellezza!
    Ah Elenita con questo post mi fai venire di nuovo la voglia di prendere e andare a zonzo x Milano con la macchina fotografica in mano a immortalare le nostre bellezze!
    Grazie e bacioni

    RispondiElimina
  17. ma poi ti incontro? ti voglio incontrare, per caso, in ogni itinerio. ecco :)
    grazie comarita, preziosissimi i tuoi consigli. (la "tua" Milano somiglia un po' a Parigi. e non me ne stupisco nemmeno un po'. oh, lalà)
    un bacio grande!

    RispondiElimina
  18. Mi sono fidata dei tuoi consigli per Parigi, vuoi mica che tralasci quelli milanesi? La prossima volta che verrò nella vostra città per una mostra o un concerto mi ricorderò che c'è anche dell'altro... Come dici tu grasssiiiieeee!
    E buona Torino!
    Paola

    RispondiElimina
  19. Anch'io, come Tiziana, vorrei incontrarti e son certa che ti riconoscerei: i tuoi colori, il tuo sorriso, la tua bellezza, risalterebbero anche nell' incantevole Milano! Aspetto la seconda parte della guida, sei un "navigatore" fantastico! Baci, baci....Monica

    RispondiElimina
  20. se penso che mia mamma 50 anni fa abitava in via palermo, in una soffitta con l'abbaino e il bagno fuori condiviso...come sono cambiate le cose!!

    RispondiElimina
  21. Non ho il navigatore e ancora una volta sono convinta che una mappa o il consiglio di un'amica valgano molto di più!
    Buona serata
    Franca

    RispondiElimina
  22. Ogni tanto la mia Milano mi fa arrabbiare e mi incupisce... ma basta poco perchè mi passi... per esempio passare di qua e leggere questo tuo bellissimo giro virtuale ;o)
    Il mio preferito è sicuramente il 2°, ma l'eleganza del primo merita comunque una visitina... soprattutto in questo periodo ;o)
    Resto in attesa della 2° parte... intanto io preparo quella di Paris ;o))
    super besitos

    RispondiElimina
  23. milanese eccomi.
    I miei itinerari preferiti sono 2, oltre al classico centro:
    Da ple Baracca MM1 Fermata conciliazione
    lungo corso Vercelli, Via Marghera fino alla fermata De Angeli sempre MM1, con sosta in P.ZA Wagner, o deviazione verso via Buonarroti e l'omonima fermata.
    L'altro invece è Fermata MM2 S. AMBROGIO lungo la vie De Amicis fino alle Colonne di S. Lorenzo. Non amo invece C.so Como.
    Grazie mille per questo post!
    ps. vengo da LaDARIDARI ero al mercatino bergamasco con lei.

    RispondiElimina
  24. Sono più di 10 anni che non vengo a milan... peccato per me, quanti scorci mi sto' perdendo!!! La vita di tutti i giorni mi inchioda a terra e menomale che c'è la vita virtuale che corre a salvarmi, mi fa volare col pensiero e sognare... sognare di sostare tra le viuzze e sulla terrazza di 10corso como..... Mi devo consultare con Perlina, non si sa' che si riesca a metter sù un pulmanino, visto le 56 teste raggruppate per la fiera a Bologna. Il potere del webbbbbbbbb
    baci e a presto un caffè... ops io vetrino! (o marocchino, come mi pare si chiami al nord)... c'ho ripensato preferisco la moka sulla terrazza di casa tua!
    buon we festivo.......
    smaciussssss

    RispondiElimina
  25. Tardi, tardi, tardi....ma tu lo sai, arrivo al pc a notte fonda e se anche ti ho pensata durante la giornata, ti lascio i miei auguri solo ora! Buon compleanno Elena cara, che i giorni a venire siano un tripudio di colore e gioia! Un bacio grosso...COSI''''!!!! Monica
    P.s.....per la torta vai su fb, è virtuale, ma te la offro con il cuore !!

    RispondiElimina
  26. Ecco quello che mi mancava quando sono venuta a Milano... e per me non è stata un'esperienza esaltante, come sai... ma non per la città, che è molto bella e a me piace parecchio! Ci ritornerò sicuramente e porterò con me questo vademecum! O si che lo farò!

    RispondiElimina
  27. Il Comune dovrebbe provvedere a riconoscerti un bonus per l'ottima attività promozionale ...
    una sera ci facciamo una passeggiata insieme?
    Mabe

    RispondiElimina
  28. Voglio proprio tornare a Milano prima o poi! SOno anni che non vengo! Bello questo post!7

    :)
    un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  29. brava Elenì, che cerchi di rivalutare questa bistrattata Milano!
    Calando un velo su come si sono (mal) trasformate certe periferie negli ultimi anni, gli itinerari della Milano storica nascondono sempre delle belle sorprese :)
    Come il gioiellino della Chiesa di S.Satiro all'inizio di via Torino (celebre strada dello shopping, più a buon mercato, parte da p.za Duomo): la minuscola chiesa racchiude un espediente ottico usato nientemeno che dal Bramante per ovviare allo spazio ristretto, si tratta di un bassorilievo con una prospettiva che inganna davvero l'occhio.
    Per me corso como 10 è immancabile. Adoro la ricercata libreria d'arte, design e fotografia che ospita, insieme alla sala con mostre fotografiche(sempre gratuite! che di questi tempi non è poco!) da cui si può raggiungere la terrazza di cui parli: davvero suggestivo il cortile della vecchia Milano che si scorge! Ora guardo il secondo itinerario sui Navigli, che è il mio preferito :)

    RispondiElimina
  30. è deciso: ti voglio come guida turistica per i prossimi viaggi!! :) baci

    RispondiElimina
  31. Ma che meravigliose foto, talmente belle che vien proprio voglia di seguire il tuo itinerario!

    RispondiElimina
  32. Ele, viene davvero voglia di seguire il tuo viaggio, ci voleva proprio questa guida turistica. Grazie :)

    RispondiElimina
  33. Che bello l'itinerario che ci hai fatto fare ma... ma... e il Duomo dov'è ?? Una volta ho fatto un giro fra le guglie con una guida simpaticissima che ci ha fatto notare cose incredibili : lo sai che nel marmo ci sono scolpiti scimmiette, rane, carciofi, la testa di Mussolini, Primo Carnera, rampicanti , vasetti di fiori ... e chi più ne ha ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, cara Anonimo :-), sul Duomo puoi trovare 1000 informazioni in ogni guida o sito web. Queste mie passeggiate, non contemplano volutamente musei, chiese e mostre, perchè sono volte a far conoscere la città. Poi chiaramente, una visita sulle terrazze del Duomo è consigliatissima e bellissima. Così come nella parte sotterranea, più misteriosa. Però, mi premeva di più, far conoscere il volto della città, lontano dagli stereotipi comuni (più presenti ne 2° e 3° itinerario). Grazie comunque, per la precisazione. Ciao, elena°*°.

      Elimina

Ringrazio davvero di cuore, che spende il proprio tempo per commentarmi e per scrivere, qui sotto, il proprio pensiero.
Leggo ogni vostra riga, ed è sempre un piacere :-)