lunedì 22 ottobre 2012

Caro diario...

Il blog è per definizione un diario in rete.
Ed io oggi, tratterò il mio blog, proprio come fosse un diario: raccontando un fatto personale. Ci sono episodi che segnano, che formano, che restano indelebili nella nostra memoria.
Io, come tutti, ne ho più di uno.

Torno indietro a quando 25 anni fa,  lavoravo free-lance come illustratrice.
Un amico, un venerdi sera, mi chiamò nel panico perché aveva bisogno che lo aiutassi a colorare delle tavole ad ecoline
(inchiostri colorati). Doveva consegnarle il lunedi.

Mi chiese aiuto, aggiungendomi la frase sappi però, che c’è poco budget. Non m’indicò la cifra. Ma, in quel momento, la mia preoccupazione era di fare un buon lavoro per aiutarlo. Lavorai tutto il sabato, quasi tutta la notte e la domenica. 
In una mano il pennello e nell’altra, a malapena, un pezzo di pane. Non c’era tempo per mangiare, non c’era tempo per dormire.
Ce la feci ad ultimare il lavoro: ne ero soddisfatta. Nell’andare a consegnarlo, pensai a quanto potesse corrispondere quel poco budget. Pensai al valore effettivo, di quelle illustrazioni sul mercato, tolsi una buona fetta e ne dedussi che avrei preso 200.000 £ire, si e no.
Arrivo dall’amico, mostro le illustrazioni, e finalmente lo vedo radioso: il lavoro andava benone e avevo tolto lui dall’impasse. Mi disse quanto vuoi? Ed io ma come quanto voglio? Avevo capito che c’era un budget definito.
Lui:
ti vanno bene QUATTROCENTOMILALIRE ? Ed io - nella mia ingenuità, e nella convinzione di parlare con un amico - come no, io pensavo di portarne a casa 200. 
Lui tirò fuori il libretto degli assegni, e mentre lo compilava disse quindi a te stanno bene 200?  Io restai muta, un po’ interdetta e pensai: te l’avrei fatto anche per 1000 £ire, dato che eri in difficoltà... ma se ce sono a disposizione QUATTROCENTO ed ho lavorato 40 ore su 48, perché ti devi tenere la nia metà, brutto fetente di uno? 
 
Restai così di sasso, senza dir nulla, forse abbozzando un segno della testa che poteva sembrare un si. E lui, sull'assegno, scrisse DUECENTOMILALIRE.
Cominciai a capire, che le persone non sono tutte come le immaginiamo.
 
Cosa c’entra questo libretto con questa storia? C’entra.
Settimana scorsa, una fanciulla, mi ha ordinato 3 pdf, usufruendo del 30% di sconto, legato al post. Non so perché, facendo i miei conti, il totale risultava di € 26.60.
Le scrivo: dammene 25.00 e beviti un caffè alla mia salute.
Lei mi risponde
(a bonifico già fatto): poiché il mio totale era di € 28,00, quello ti ho bonificato.

Ci sarete arrivate da sole, al parallelo che sto per fare: un amico (?!!!) si trattiene metà del mio guadagno con una sfrontatezza inimmaginabile ed una fanciulla che neanche conosco, dopo che io le indico una cifra, me ne dà comunque di più.   
Questa Moleskelenita adornata, è il mio grazie a lei: non per le tre euro in più che mi ha versato, ma per la sua signorilità e per aver dato valore al mio lavoro. 
Oltre all'episodio sopracitato, ne avrei almeno un’altra decina dello stesso tenore, da raccontare. Ma ve li risparmio.
Aggiungo solo, che anche ai miei esordi in mondo blog, ho preso una sòòòla mai vista, da un gruppetto di amiche crafter.
 
Quando incontro chi sa capire ed apprezzare il tempo che ci vuole, per fare le cose che faccio,  spalanco loro il cuore. Quando incontro le sanguisughe, le parassite, le succhiasoldi, i piranha, gli squali, gli opportunisti, gli scrocconi, mi sale la nausea.
Tiro giù
la saracinesca e tiro su la cerniera al cuore.


-Se passavate di qui, per un po' di buonumore, sorry, non è sempre domenica-
(Grazie Sara.
Tu non lo sapevi, ma hai fatto un piccolo gesto, che per me significa molto). 

52 commenti:

  1. Grande grande post! Non solo per quello che mostri, che è sempre bellissimo, ma per quello che racconti e per come lo racconti!
    A parte il racconto dell'amico super-str...o è comunque un post che mette il buonumore e soprattutto la fiducia in un mondo dove le sanguisughe sono tante, ma le brave persone di più!
    Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  2. grazie di aver condiviso e....meno male che esistono anche persone oneste e positive, forse troppo poche, ma l'importante è trovarle sulla propria strada.
    Ciao cuore grande!

    RispondiElimina
  3. mitica Ele!!! ti auguro di avere sempre le tue rivincite nella vita e di incontrare più spesso persone oneste che sanguisughe!! ti mando un carissimo abbraccio con tanta stima per il tuo lavoro e la tua persona ;)
    buona giornata :*

    RispondiElimina
  4. Bhe, cara il buon umore c'è tutto grazie alla tua amica Sara, ho capito bene il nome? É un nome che mi è molto caro.

    RispondiElimina
  5. Leggendo il tuo post ho un senso di deja vu! Elenita a volte il karma sembra aver perso il conto però con il tempo non dimentica... comunque sia non riesco a comportarmi scorrettamente e spero sempre che l'altra parte abbia con me lo stesso riguardo. Mi aspettano una valanga di sole ;D

    RispondiElimina
  6. 25 anni fa?! Hai iniziato a 2 anni?
    Mio suocero diceva che con amici e familiari non si fanno affari! Era un gran signore e a te m'inchino!
    Grosso bacio.

    RispondiElimina
  7. Sei stata brava Elena a "premiare" la correttezza. Di questi tempi è difficile trovarla ! Sono sicura che questa ragazza sarà spronata di nuovo ad essere onesta.. magari non tutti reagiranno come te.. qualcuno se ne approfitterà.. ma chi ha l'animo onesto alla fine si sente apposto con se stesso anche se non viene ripagato. un bacio

    RispondiElimina
  8. Il mio motto è, "fai il signore con i signori e il cafone con i cafoni, perchè altrimenti non capiscono". Trasposizione ben più terra terra del detto latino che non bisogna dare perle ai porci. La generosità deve essere gatuita, ma a volte spesa solo con chi la sa apprezzare. Mi piaci sempre di più.

    RispondiElimina
  9. Sei unica!!! Mi piacciono un sacco tutte le tue creazioni e mi piaci tuuu!! Sei Meravigliosa!!!!
    p.s: Sara è stata davvero carina!!!Che bello che ci sono ancora persone gentili come lei!
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. Il buonumore lo trasmetti comunque, con il tuo modo simpatico e schietto di dire le cose!
    Condivido anch'io sul fatto che la generosità dev'essere spesa solo con chi la sa apprezzare!
    Sei forte!
    Baci.
    Simo

    RispondiElimina
  11. Hai perfettamente ragione, non sempre un amico è tale perchè crede di esserlo. Ed è veramente bello incontrare persone che apprezzano il lavoro che si fa! Bellissimo il libretto in pieno stile Elena Fiore <3

    RispondiElimina
  12. Non sono mai di molte parole e mi sa manterrò la linea...ma a volte ci si capisce comunque...Tu sei bella davvero.un abbraccio.
    Nk

    RispondiElimina
  13. Un racconto bello, che riscatta la pochezza umana con un gesto di contraria natura. Un segno tangibile che c'è ancora chi sa essere pulito e onesto! Grazie per aver condiviso questa pagina del tuo diario.....ti abbraccio, splendida Elena. Monica

    RispondiElimina
  14. Come diceva sempre mia nonna: "Son tutti bravi a venire con te al cinema..." Quel ragazzo si è fatto sfuggire un'amica davvero speciale. E quella moleskine è davvero una poesia! Che meraviglia....
    Volevo leggere ancora qualcosa prima di andare a letto ma mi farô bastare questa bella storia della buonanotte. Grazie Elenita!
    Paola

    RispondiElimina
  15. Un bellissimo post, un insegnamento.
    E' vero che a volte sono le persone che conosciamo che si rivelano delle carogne, però com'è successo a te esistono tante altre persone per bene là fuori. E' per questo che mi piace aiutare gli altri in qualsiasi modo, perchè se anche qualche volta troverò qualcuno non degno, so che ci sarà sempre la persona a farmi ricredere.
    Buon martedì!

    RispondiElimina
  16. Cara Elena ti seguo da sempre, hai scritto quello che tutte le persone come te hanno nel cuore, viviamo in un mondo così,ma vedi che il mondo si divide in parti uguali.
    Anzi la gioia ha il sopravvento sulla tristezza e le incavolature.
    Grazie per tutto,
    per quello che produci,per il lavoro, e per quello che hai nella testolina.
    Mariangela di rosedinverno

    RispondiElimina
  17. Cara Elena, credo che tutte noi avremmo da raccontarne... traduzioni fatte in un battibaleno "perchè sennò qualcuno muore" e nemmeno guardate (nè, ovviamente, pagate), lavoretti commissionati e mai ripagati, "amiche" che sfruttano il tuo lavoro per farsi belle agli occhi altrui, "amiche" che al momento che ti dichiari in contrasto con la loro idea ti tagliano fuori e non ti guardano più nemmeno in faccia, ok, sto divagando... è vero che non è sempre domenica, non può esserlo, ma di buono c'è che, grazie alle fregature, siamo ogni giorno un po' più forti, riusciamo a tenere la nostra boccaccia chiusa e a non beccarne più tante, di fregature... sono una Pollyanna, lo so! :D

    RispondiElimina
  18. ciao tesoro che bello leggerti,accidenti devo passare più spesso ma ultimamente altre cose impegnano la mia testolina e di conseguenza tutto il mio tempo!
    ti mando un grosso bacio
    tvb elenita
    niki

    RispondiElimina
  19. claudia caprara23 ottobre 2012 09:48

    Elenita bedda, che dire?
    per me la correttezza è molto importante.....poi quante sgrugnate contro le porte si danno......
    spettacolo la Moleskelenita adornata, con quella sì che è sempre domenica!
    besossssssssssss
    ClaudiaC

    RispondiElimina
  20. Come ti capiscoooooo!!!!!
    Ed è vero, le delusioni più grandi si ricevono proprio dagli "amici"... e fanno davvero male.
    Per fortuna ci sono questi piccoli gesti di altre persone. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno pensando che al mondo non ci sono solo persone "cattive". Un bacio

    RispondiElimina
  21. Hai fatto bene ad esternare i tuoi sentimenti rccontando quello che ti sta al cuore. Tanti non sanno neanche la correttezza dove sta di casa. La superficialità spesso regna sovrana..... ma ci sono cmq le persone che sanno dare il giusto valore alle cose. Quando questo capita, ci si sente davvero bene!

    La Moleskelenita è bella ed allegra, quindi,hai creato un equilibrio tra le parole ed immagini :)
    Un abbraccio,
    Goga

    RispondiElimina
  22. A volte ad essere troppo buoni e disponibili nella vita si passa per "bischeri"...ma x fortuna non ci sono solo persone aride e sanguisughe, ma esistono anche quelle che sanno dare il giusto valore a quello che fai, e quando le incontri,ti si apre il cuore e ti si illumina il sorriso! Bon Mardi Chérie!!

    RispondiElimina
  23. bè che dire il tuo racconto è davvero stupendo.... però il tuo amico ha avuto una bella faccia tosta pagarti 200£ e poi ti chiede anche quanto vuoi? non aveva dicerto l'idea di cosa significa essere delle brave artiste..... e per il resto questa ragazza è stata davvero brava.... e si sa non sempre ci sono argomenti felici e sorridenti come vorremmo..... ciaoo elenita da danielainrosa

    RispondiElimina
  24. Credo di aver incrociato l'una e l'altra cosa; mi ritengo molto fortunata perchè come artigiana ho trovato molte più persone gentili e generose che meschine, e di questo mi rallegro ogni giorno. In bocca al lupo, e un abbraccio dalle fredde lande svedesi :)

    RispondiElimina
  25. Capisco benissimo cosa provi!!!Mi è capitato proprio da poco in occasione del mio matrimonio di scoprire veramente di che pasta sono fatte certe persone.La situazione è diversa ma il succo del discorso è uguale!

    RispondiElimina
  26. Mi sforzo di non dare importanza alle persone che mi deludono , mentre sono convinta che ogni pensiero di gratitudine che mi capita di ricevere o di donare,sia un nuovo fiore da fissare con uno spillo alla mia fantastica ghirlanda di polistirolo.C'è anche il tuo fiore, grande,grande:)!
    Buona serata
    Franca

    RispondiElimina
  27. bella la mia elenita con la coscienza e la faccia pulita!

    RispondiElimina
  28. Per fortuna ci sono delle cose che ti fanno sperare che non è tutto perduto e che c'è ancora chi apprezza l'impegno che alcune persone come te mettono nelle cose. Quindi ringrazio anche io la tua acquirente e ringrazio te per aver condiviso questa esperienza con noi.
    Un bacio...
    Chiara °^*^°

    RispondiElimina
  29. Con una Lacrima inaspettata capisco bene ciò che dici e ringrazio il fatto che ogni tanto capita di incontrare anche persone con cuore e cervello che non solo lo hanno ma lo usano soprattutto <3 Baciottone supermegagalattico e grazie a te perchè sei una di queste poche persone che con me è stata tanto taaaanto fantasticaaaaaaa :-D

    RispondiElimina
  30. ... e invece buon umore me ne hai dato comarita!
    per aver raccontato così bene quello che davvero può capitare, e che capita, e per aver dato valore alle persone che valore ne hanno tanto.
    un abbraccio colorato e bello come te e come Sara :)

    RispondiElimina
  31. il tuo racconto esprime il modo in cui una larga fetta di persone sono..non sanno cosa sia l'amicizia e per loro è sinonimo di opportunismo. il problema sai qual è? che siamo così sceme che a volte ci ricaschiamo!! l'importante però è che succeda sporadicamente ;)

    RispondiElimina
  32. carissima elena ho letto il tuo fantastico post e sono qua a farti un commento anche se ultimamente con la mia mamma che sta parecchio male riesco si e no ad accendere il pc.....ma volevo dirti una cosa :
    trovo che ciò che hai scritto sia fantasticamente vero....di squali ne è pieno il mondo quindi concordo con te e volevo anche dire che ritengo tu sia una persona veramente speciale....bhe io ho comprato da te alcuni pdf che tu neanche conoscendomi mi hai mandato ancora prima di pagare e in questo pacchetto che ho comprato me ne hai mandati anche altri senza richiedere nessun altra cifra di denaro...questo gesto mi ha colpito veramente e avrei voluto contraccambiare con qualcosa di mio...
    spero un domani di poterti incontrare anche solo per dirti grazie anche perchè raramente si possono conoscere artiste con la "A" maiuscola quale tu sei!
    A volte si ricevono gesti da persone che nemmeno conosci se non virtualmente mentre da amici che ti sono vicini da anni diventano invisibili nel momento del bisogno!
    quindi io ora dico ancora GRAZIE a te come tu lo hai detto a sara perchè il gesto che hai fatto nei miei confronti non è stato assolutamente diverso da quello che hai ricevuto!
    GRAZIE per la tua carineria, disponibilità e GENEROSITA' CREATIVA....sei una rarità!
    un abbraccio super
    roberta

    RispondiElimina
  33. Manuela (olimanu)26 ottobre 2012 07:29

    Oh Elenita sembra tanto una delle mie storie :) amici che sfruttano ce ne sono tanti..io poi ne ho una che é tremenda, ogni volta che mi viene a trovare sono o stampe, o fotomontaggi...oooo......sempre a gratis ( ma questo a nulla) é il tempo che magari non ho perché ho una consegna di lavoro importante...ma il suo stampare la foto per le vacanze ha molto piú valore :( non ho parole

    RispondiElimina
  34. Lancio un maleficio al tuo "amico" e che quelle 200.000 lire in più che se le sia accattate tutte in medicine! Sorridiamo Elenita anche se a volte la vita non ci sorride! Lovvandoti...

    RispondiElimina
  35. Ci sono persone e persone: stiamo lontane da quelle come il tuo amico e ringraziamo quelle come la tua giovane acquirente, che sanno riempire il cuore e valorizzare il tuo lavoro. E' bello leggere storie che insegnano, che ci mostrano persone e non robot... A presto Lara

    RispondiElimina
  36. Non sto neanche a commentare il fattaccio...purtroppo capita anche a me che la riconoscenza per le mie fatiche sia zero..per cui massima comprensione per te, perchè tutte le volte che ci capita ci devono rendere più forti,non buttarci giù!un bacio ila

    RispondiElimina
  37. Ps:fantastica la nuova moleskine!!

    RispondiElimina
  38. Manuela (olimanu)27 ottobre 2012 23:23

    Ecco mi sono talmente infervorata che non ho detto quanto mi piace questa creazione: Tantissimooooo

    RispondiElimina
  39. Si "regala" a chi apprezza, a chi sa quanto vale quel che fai e non a chi ne approfitta e magari ci specula pure sopra (e al giorno d'oggi sono in molti!).
    Mi è piaciuta questa storia, con lieto fine e una morale che sa quasi d'altri tempi, perchè parlare di signorilità nell'attualità fa davvero "ridere".
    I complimenti per le belle foto e creazioni vanno di default ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  40. ciao Elena...ho appena scoperto il tuo blog e ne sono rimasta folgorata...sei davvero brava e la tua fantasia è contagiosa!!! mi dispiace ma mi sono limitata a guardare le foto... quando avrò un pochino più di tempo mi metterò a leggere il tutto. Queste tue creazioni riprendono lo ScrapBooking? Veramente originali... sei fantastica...ciao Giulia

    RispondiElimina
  41. Quand'ero una ragazzina scrivevo un diario... raccontavo quelle che mi sembravano le banalità della vita di tutti i giorni "oggi scuola, compiti, visita della nonna... "cose così, delle volte appuntavo anche disegnini!
    Avevo appiccicato con lo scotch diversi quaderni scolastici, a righe o quadretti.
    Speravo di comperarmi un diarietto segreto, di quelli con i lucchettini... poi mai avuti.
    Oggi preferirei di certo un moleschinelenita, floreare ed ispirantoso!
    Ogni tua idea è una great ideeeea!
    Tu mi hai ricordato il mio diario...grazie!
    baci e buon inizio settimana (magari a quest'ora sei nel mondo dei sogni...d'oro)
    S.

    RispondiElimina
  42. Ho sorvolato sulle cafone ed approfittatrici del web e non solo.... mia cara tu sei d'una razza rara, direbbe mia nonna "una vera signora"... bhè la classe non è acqua!

    RispondiElimina
  43. Cara Elena, che bel racconto, che belle foto, che artistico lavoro e che dolcissimi commenti! Tutto questo vale molto, molto di più di quelle orribili 200.000 lire che ti sono state sottratte! Beata te e POVERETTO lui!
    Giulia

    RispondiElimina
  44. Le tue creazioni hannop un grande valore, di Elena ce ne èuna sola!
    Speriamo che di Sara ce ne siano sempre di più.
    Maddalena

    RispondiElimina
  45. Elena carissima ho letto tutto riga x riga e quando sono arrivata al punto che lui ti stava facendo l'assegno avevo quasi la lacrima pensando adesso glielo fa del doppio, poi l'amara sorpresa !!! Che vergogna !!!!
    L'ingratitudine personalmente e' la forma più grave della totale mancanza di rispetto dell'individuo , ogni gg insegno ai miei figli questo valore assoluto .
    Se la nonna vi da un euro o 2 di mancia , solo il fatto di avervi pensato e il gesto che per lei lo meritate
    siate grati come se ve ne avesse dati 100€€ 1000 ecc
    Tu vali mucchietti di assegni tanto quanto la tua umiltà è dedizione a ciò che fai !!!
    Mi servirebbe a me un po' della tua perseveranza nonostante gli incontri con gli strozzini ....
    Baci dall' impietrita !!! Maaaaa
    Monica

    RispondiElimina
  46. me ha fatto bene leggerlo....mi sta capitando spesso...!
    un beso grande
    Anabella
    my washi tape

    RispondiElimina
  47. bene, bene! qui da me le "amiche" chiedono lavori e molte danno per scontato che non le pagheranno! una "cara" signora mi ha commissionato un lavoro ed io per amicizia le ho detto: questo te lo regalo. il secondo lavoro non mi ha chiesto neppure quanto era il mio onorario ma la cosa + brutta è che non mi ha detto neanche grazie. Quando mi sono trovata a chiedere un lavoro a lei, davo per scontato (dal momento che io lo avrei fatto) che non pretendesse niente mi ha chiesto i soldi. è logico che non ho battuto ciglio ed ho chiuso la cerniera al mio cuore come te! comunque ci sono rimasta male anche perchè accade spesso!

    RispondiElimina
  48. arrivo da Cecilia e comprendo bene cio' che hai scritto proprio perchè spesso è capitato anche a me e soprattutto con "amiche"..bisogna sapersi difendere da chi deruba il nostro voler fare, la nostra amicizia..è difficile ma ci dobbiamo attrezzare! Un abbraccio Monica

    RispondiElimina
  49. sono onorata di aver casualmente ( niente e' per caso) incontrato una persona cosi speciale.piena di grazie nel suo cuore e nella sua anima.....hai una luce che risplende anche nel virtuale...io la posso leggere:)....grazie per tutto cio'che hai fatto e che stai facendo, trasmettono vibrazioni cosi positive che non riesco a chiudere il tuo sito:).....a presto...

    RispondiElimina
  50. Oh, cara "Anonimo"! Ma che meraviglioso commento. Nulla so di te, ne' il tuo nome, ne' la tua mail. POsso scriverti grazie solo da qua: parole bellissime che mi hanno colpita...ed affondata :-) !
    Grazie!!!
    elena°*°

    RispondiElimina
  51. E' sempre consolante leggere delle sòle altrui, e aiuta a farsi una risata anche sulle proprie. I soldi alla fine sono soldi, certo che a quell' "amico" la faccia persa di fare il morto di fame non gliela ridà proprio nessuno!
    Un bacio!

    RispondiElimina

Siete sempre molto gentili a venirmi a commentare, perché ora io quel tempo per farlo nei vostri blog, non ce l' ho più e me ne dispiaccio. Per cui il sapere che i vostri commenti siano disinteressati, e non mirati ad avere risposte in cambio nel proprio blog, dà ancora più valore al tempo che mi dedicate. Grazie di cuore. elenita