martedì 7 giugno 2011

°*°Quasi, ci siamo!°*°

Sono quasi in dirittura d’arrivo con l’art journal, promesso da tempo immemore alla mia pargola.
Realizzarlo, non è stata proprio una passeggiata, per più di una ragione.

Per esempio, quando l’ho cominciato (oramai un mese abbondante fa) erano iniziati i primi caldi: uhhhhhh che fatica lavorar con le gambe gonfie ed il bioritmo sgonfio...
Poi a Lara, la mia bimba, piace tanto il color giallo
...e nella mia tavolozza cromatica non è che abbia un posto di gran rilievo.


Ma la parte più difficile, è stato lavorare, facendo lo step fotografico ad ogni avanzamento del journal.
Perché non potevo proseguire dopo le 17
(la luce naturale diventa rossastra) e organizzare gli step, rende meno fluido il susseguirsi del lavoro.

La stessa procedura del passo-passo, l’avevo applicata anche all’art-pink-journal, dato che entrambi i progetti (più un terzo ancora da iniziare) li vorrei inserire nel libro e pdf previsti per settembre.

Comunque, per terminare l’art-Lara-journal, mi manca giusto la rilegatura delle pagine e la copertina. Ma prima di passare nelle sante manine della figliola, sarà vivisezionato e fotografato per il prossimo post, così vivrò di rendita per un tot di giorni :-).

Ma la cosa più bella, quando l’avrò ultimato, non sarà tanto darlo a mia figlia (oramai lo conosce a memoria!) ma (finalmente!) potermi depilare, "tinteggiare" la crescita argentea, fare gli impacchi agli occhi, causa-palpebra-calante, ed urlare a squarciagola FINITOOOOOOOOOOOOOO !!!

Avete presente la faccia di Veronica Pivetti nella scena di Viaggi di nozze, in cui urla non ne posso piùùù?
Ecco...mi sento molto Veronica!

46 commenti:

  1. claudia caprara7 giugno 2011 15:58

    Elenita, superstupendo l'art-Lara-journal!
    e non vedo l'ora di poter toccare con mano la pubblicazione.......perchè non è già settembre????

    un abbraccione grandissimo di ritorno fresca fresca (beh....) da Paris!
    smack
    ClaudiaC

    RispondiElimina
  2. Che spettacoloooooo!!!!
    Io mi ricordo di più Magda che diceva a Furio "non ce la faccio piuuuuù" con l'accento piemontese (se non sbaglio regione!!!)!

    RispondiElimina
  3. ahahah, che forte che sei!
    credo che non sarai l'unica ad essere contenta che sia finito!

    RispondiElimina
  4. ha haaaaa, fantastica!
    mi hai fatto morire con la tua ultima descrizione!
    In trepidante attesa delle prossime foto!
    Ciao ;-)

    RispondiElimina
  5. ciaoo, le tue creazioni sono fantastiche ( te lo avranno già detto e ridetto ^ ^ ) le guardo e , non so perchè, mi riportano indietro nel tempo, alla mia infazia...davvero emozionanti!

    RispondiElimina
  6. Dio che voglia di sfogliare quel librone gonfio da scoppiare!!!!!

    RispondiElimina
  7. tu ti libererai e noi godremo del "belvedere".
    Anch'io non prediligo molto il giallo ma per i figli si fa anche questo...(e magari fosse tutto qui!).
    L'Art-j sembra proprio un capolavoro, e vale doppio perchè è per la figliola!
    Per quanto riguarda foto e step menomale che hai deciso di realizzare un libro almeno noi (tue adepte) avremo di chè gioire.... intanto ci gustiamo le anteprime!
    Buonissima Toletta!!!!
    S.

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia!! Chissa' come sara' contenta di usarlo...anche se gia' lo conosce, vuoi mettere poterci finalmente giocare??!! Un abbraccio Dany

    RispondiElimina
  9. Fantastica come sempre, sicuramente fare qualcosa per i propri pargoli ci riempie sempre di gioia e nel tuo Art-Lara-Journal si vede.
    Dacci sempre la tua ispirazione quotidiana....
    Cristina

    RispondiElimina
  10. hai una capacita di assemblare materiali e colori che ti invidio davvero. La mia è invidia asana, non temere, di quelle contemplative della serie "ma quanto sei brava"!

    RispondiElimina
  11. ahahhahh!!! elena sei uno spasso :)
    io ci credo che ormai la tua lara lo saprà a memoria com'è fatto questo capolavoro ma...davvero mi piacerebbe tanto vedere la sua espressione quando finalmente se lo ritrova tra le mani!

    RispondiElimina
  12. Le tue creazioni hanno sempre dell'incredibile!! Sono una tua fan sfegatata!!!!

    RispondiElimina
  13. Cosa non si fa per i figli! e ben vengano palpebre calanti e gambe gonfie se poi c'è un sorriso grande come una casa a ripagarci di tutto!
    Brava mamma alla fine dell'a-j, inserisci una tua foto in queste condizioni, così lara si ricorderà del tuo "lavoro sudato".
    baci
    ceci

    RispondiElimina
  14. Hai tutta la mia approvazione!!!!!
    I figli saranno pure "piezze e'core........
    però una mamma irsuta,stinteggiata e pure con la palpebra calante mica ce la possiamo permettere ehhhhh!!!!!!!!!!
    Il tutto è semplicemente "Elena Fiorelloso style"....pure le risate che mi hai fatto fare con la descrizione......sei UNICA!!!!!
    Baciotto a te e alla bimba.
    Ciaooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Di una cosa sono certa......il dono che farai a Lara ti sarà costato tempo e sacrificio, ma noi sappiamo che non è neppure proporzionale a ciò che proviamo nei confronti dei nostri figli e qualunque impegno gravoso si scioglie negli occhi e nei sorrisi dei nostri bambini e poi so anche questo...che un dono prezioso come un regalo fatto con amore e passione dalla mamma, proprio come hai fatto tu per Lara, sarà per lei, quando sarà cresciuta e donna, un pezzetto di vita e ricordo imperituro di un amore insostituibile e unico. Come lo so? La mia mamma, quando avevo più o meno l'età di tua figlia, mi confezionò un piccolo sacchetto di velluto rosa, ricamato con fiori dai mille colori e ancora oggi lo conservo con gelosa cura, mi parla di lei e della mia infanzia, ma soprattutto del suo amore che non mi lascia mai. Guarda un po' quanto ho scritto...mi hai colpita al cuore!! Baci, tanti......Monica

    RispondiElimina
  16. Siamo in attesa, speranzose di rivederti presto tirata a lucido. EHEHEHEH!!!!! Pensa che tua figlia non ti potrà mai dire di no a qualsiasi richiesta, dopo così tanto lavoro. Baci Anna

    RispondiElimina
  17. Lara salterà di gioia quando avrà fra le mani il "suo" art-Lara-journal, stanne certa. Lo conosce, ma non è ancora "suo"!! E poi si rende conto di quanto è stupendo? La fatica fatta non è nulla in confronto all'esito.
    Colori e colori danno allegria e serenità, pensa alla fortuna di Lara che vive con te in mezzo al caos colorato.
    baci e fusa
    Paty

    RispondiElimina
  18. L'impresa memorabile per tua figlia
    merita il grido liberatorio alla Fantozzi
    ed il riposo del guerriero,
    alias restauro conservativo della facciata!
    Cosa non si fa per questi figli!!!
    Baci,
    Marina

    RispondiElimina
  19. è sempre un gran piacere passare per il tuo blog così pieno di vita e colori :)
    bellissimi i lavori :)
    baci

    RispondiElimina
  20. Ciao Elena...che esplosione di colori, senza via di scampo!!!!vorrei svegliarmi domani in una delle tue pagine variopinte e senz'altro i miei dolori sarebbero più sopportabili^^^
    Notte...Abbraccio MOnica delle favole esistono!!!!anonimo un corno!!!!!!

    RispondiElimina
  21. ahahahah...mi fai morire...non riesco proprio ad immaginarti così come ti sei descritta ^^

    RispondiElimina
  22. Punto 1): come ti capisco quando parli degli effetti collaterali dei primi caldi....gambe gonfie e bioritmo sgonfio sono anche per me una costante ricorrente, purtroppo! E non ci sono vitamine che mi tirano su...
    Punto 2):tifo per la tua Lara!!!!Come lei adoro il giallo, pensa che il mese scorso ho fatto rinfrescare e tinteggiare i muri della mia camera con un bel GIALLO!!!
    Punto 3):Un giorno o l'altro mi farai impazzire con questi tuoi accostamenti multicolor, sono stra-bellisimi!!!!! La 6^ foto sembra un panino straripante di allegria e fantasia, buonissimo da mangiare con gli occhi e da gustare con gratitudine tutta la vita con il cuore, immagino la tua Lara...
    Punto 4): Non credo che il paragone con Veronica regga il confronto, tu sei e sarai sempre la meravigliosa mamma super creativa e super scoppiettante per la tua Lara,magica e insostituibile perchè "imperfetta2(ma questo lo dici solo tu!!!), non credo che le sue amichette possono vantare mamme altrettanto fantasiose, me le immagino....la maggior parte saranno magari fissate con l'ordine, le regole, i cassetti e le camerette tutte maniacalmente in ordine e tirate a lucido da far paura, niente di più dannoso per l'equilibrio psichico, intellettivo ed emozionale e la crescita e la felicità di un bambino(scusa la mia piccola intrusione e deformazione professionale....).
    Non mi resta che mandarti un super abbraccio per questo nuovo post!!!
    Baci anche a Lara!

    RispondiElimina
  23. Ma che palpebra, ricrescita ecc... Tu perfetta così sei! E perfetti i tuoi lavori, almeno per Lara e Fata che sono tue graaandi fans!
    Con i nostri occhi le tue caviglie son fuscelli, i tuoi capelli sono seta ed i tuoi occhi laghetti sereni nei quali perdersi... Melensa io??? Naaaa!!!!
    Vero che vederti in giallo è strano, ma direi che non ti snatura per niente, figurati se alla "pulce" bella fossero piaciute le gamme di marroni e beige! Brrrr!!!! Dai, tra poco maschera al cetriolo, piedini in sù e vite rossa e non hai più nulla da fare! Hihihi, magariiiii!!!! Vero?
    Ti penso e mi metto al lavoro pure io. Se penso che tu già da 4 ore dai il tuo contributo alla società mi vengono i complessi! Bacio bacio, Cathy

    RispondiElimina
  24. ciao,
    devo dire che il tocco di giallo in questo periodo di estremo desiderio di sole è proprio un "tocca"sana. sono anni che ti conosco e queste tue accozzaglie di colori mi danno sempre allegria. baciotti

    RispondiElimina
  25. rossana mungai8 giugno 2011 09:34

    ti vedo! ti vedo! (e mi vedo…) instancabile Elenì!
    brava! rossì

    RispondiElimina
  26. Non ho letto tutti i commenti ma solo un pochino e sono d'accordissimo con Miriam....avere una mamma fantasiosa, allegra che non stressa con l'ordine e la disciplina è importantissimo....il tuo aj è stupendo ma questo...che te lo dico a fare?????tu sei il mio guru insieme a Giovanna Zara e Illy e Pamela...
    Però di una cosa son curiosa: che ci farà tua figlia con l'AJ della mamma??????dao dai dai son troppo curiosa

    RispondiElimina
  27. quanto cianfrusagliame....sta uscendo fuori benissimo!!!gli ultimi sforzi e poi via libera per il ritorno ad una forma umana ;)

    RispondiElimina
  28. Ma che è quell'accozzaglia di conchigliette colorate, sorpresine, giocattolini e quant'altro che sbuca fuori da un turbinio di colori e stoffine e gommine plastichine??
    BELLO!!!!!!

    RispondiElimina
  29. Ehehe... che bimba fortunata la tua Lara!!!
    Mi piace un sacco questo art-journal... racchiude tutto l'amore di mamma... anche col giallo, le caviglie gonfie, la palpebra calata ;o))... tu per lei sarai la più bella e brava del mondo!!! :o))
    Un bacione a te e un bacetto a lei!!
    Elisa

    RispondiElimina
  30. quanto mi piace guardare le tue foto... tutti quei colori, oggettini accattivanti, mettono una grande allegria... ehhhhhh (sospiro) !!!

    RispondiElimina
  31. Ha,ha,ha, cercavo di immaginarti!!! Sopratutto la palpebra calante :-)
    A parte gli scherzi, è un lavorone splendido!
    Sono sicura che tua figlia non vede l'ora di averlo tra le mani.
    Ecco, oggi possiamo giovare di un bel temporale, giusto quello che ci vuole :-)

    Un bacio,
    Goga

    RispondiElimina
  32. Ciao Elenita, che meraviglia questo art journal, non vedo l'ora di vederlo tuttooooooo!!! Fotografato dall'alto, dal basso, dentro, fuori, lateralmente, chiuso, aperto......... :)
    Bacioni
    Ila

    RispondiElimina
  33. Evvai evvai che tra poco puoi urlareeeeeeeeee ed io con teeeeeeeee (adoro urlare)

    RispondiElimina
  34. ELena, sei simpaticissima! in ogni tuo post riesci sempre a rendere perfettamente l'idea di ciò che stai esprimendo!
    l'art journal della tua bimba è e doveva assolutemente essere speciale! come la mamma!!!
    bacioni!

    RispondiElimina
  35. Oltre a vedere le tue meraviglie è sempre un piacere leggere i tuoi post!! Mi fai sempre sorridere e in questo periodo è un vero toccasana!!!Aspetto le foto del magnifico art journal!!!
    Baci Luciana

    RispondiElimina
  36. Immagino, tra taaaaaanti anni, piccole manine che con delicatezza toccano perline e bottoncini, e pom pon e fiorellini....e una voce di donna adulta che dice "si, tesoro...questo me lo fece con tanto amore la nonna Elena...."....
    Un capolavorone del genere val ben qualche pelo superfluo, un po' di crescita e un po' di occhiaie.....;)

    Besito
    Tatti

    RispondiElimina
  37. meraviglioso.
    e tra non molto avremo una bimba strafelice e una mamma dalle gambe lissie lissie.
    bacio!

    RispondiElimina
  38. Elena quando vengo qui da te a sorseggiare un aperitivo mi sento in paradiso!!!

    RispondiElimina
  39. Elena, devo dire che questo tripudio di colori, merletti, bottoni, gingilli..mi mette allegria!! Io che sono qui a scrivere invece di lavorare a una di quelle creazioni che n on si vede l'ora di terminare!! Aiuto anche io non ne posso più!! Bacionissime e buon weekend, Kinà

    RispondiElimina
  40. Bellissimoooo i colori sono stupendi ma come faiiii
    tua figlia sarà super felice...
    ciao ciao Giada

    RispondiElimina
  41. Mi chiamo Lara come la tua bambina e quando mi chiedono quale sia il mio colore preferito dico sempre "giallo"... che coincidenza! I tuoi lavori sono veramente fantastici. BRAVA

    RispondiElimina
  42. Convengo...convengo...

    Lo spettro solare, non è altrattanto bello...magari tutti i colori ci saranno...ma i decori???

    Dove si trovano i decori??

    Da ELE...ovvio!

    Buonissima settimana...in PINK? ;o) NI

    RispondiElimina
  43. Chissà che meraviglia... aspettiamo di vedere il lavoro appena ultimato!!!!

    Baciiiiiii

    RispondiElimina
  44. Shhhhhhhh!!!! Non avevi detto che volevi guarire?????
    :DDDDD

    RispondiElimina

Siete sempre molto gentili a venirmi a commentare, perché ora io quel tempo per farlo nei vostri blog, non ce l' ho più e me ne dispiaccio. Per cui il sapere che i vostri commenti siano disinteressati, e non mirati ad avere risposte in cambio nel proprio blog, dà ancora più valore al tempo che mi dedicate. Grazie di cuore. elenita